RISPOSTA ALLA COVID-19. Nel corso di questa pandemia siamo impegnati a sostenere la nostra comunità scientifica. Scopri di più

Kit per il calcio Fura-2 QBT

Il kit per il calcio Fura-2 QBT elimina la causa della variabilità dei dati e riduce il numero di passaggi rispetto ai protocolli di lavaggio convenzionali che utilizzano il Fura-2. Sfruttando la nostra tecnologia di mascheramento proprietaria con l’indicatore raziometrico standard del calcio Fura-2, i ricercatori possono:

  • Ottenere la più ampia finestra del segnale disponibile per il Fura-2
  • Eliminare gli artefatti legati al lavaggio e aumentare il rendimento con un saggio omogeneo
  • Minimizzare gli effetti della fuoriuscita o di un caricamento non omogeneo del colorante sui risultati
  • Studiare cellule a bassa densità, non aderenti o debolmente aderenti utilizzando un protocollo senza lavaggio
  • Eseguire saggi sui sistemi FlexStation® 3 e FLIPR® Tetra
  • Consultare migliaia di citazioni in cui il Fura-2 è stato utilizzato in linee cellulari e come target

Dati sul kit per il calcio Fura-2 QBT

  • AGONISMO in cellule CHO M1 con Fura2

    Agonismo del recettore muscarinico M1 su cellule CHO M1

    È stato utilizzato carbacolo per stimolare il recettore muscarinico M1 in cellule CHO M1 per generare curve concentrazione-risposta (Concentration Response Curves, CRC), allo scopo di confrontare il colorante Fura-2 QBT con il kit BD e il protocollo di lavaggio tradizionale del Fura-2 utilizzando il lettore per micropiastre multimodale FlexStation® 3. I valori EC50 sono risultati simili per tutti i metodi ed erano compresi nell’intervallo riportato nei lavori pubblicati.

  • Antagonismo del recettore muscarinico M1 sulle cellule CHO M1

    Sul lettore per micropiastre multimodale FlexStation 3 è stato eseguito un test utilizzando carbacolo 50 nM come agonista e poi è stata esaminata la CRC utilizzando l’atropina come antagonista. In questo esperimento, il kit per il calcio Fura-2 QBT ha fornito la più ampia finestra del segnale e i fattori Z più solidi alla concentrazione EC80.

    ANTAGONISMO in cellule CHO M1 con Fura2

  • AGONISMO in cellule H1 con Fura2

    Agonismo del recettore H1 endogeno in cellule HeLa

    È stata utilizzata istamina per stimolare il recettore endogeno dell’istamina in cellule HeLa. Il saggio è stato misurato utilizzando il sistema di screening cellulare ad alto rendimento FLIPR Tetra® con LED a UV. Curve concentrazione-risposta (Concentration Response Curves, CRC) generate confrontando il colorante Fura-2 QBT con il kit del calcio raziometrico BD e il protocollo di lavaggio tradizionale del Fura-2. I valori EC50 sono risultati compresi in mezza unità logaritmica, mentre il fattore Z alla concentrazione EC80 è risultato massimo con il kit per il calcio Fura-2 QBT.

  • Antagonismo del recettore H1 endogeno in cellule HeLa

    Il saggio è stato misurato utilizzando il sistema di screening cellulare ad alto rendimento FLIPR Tetra con LED a UV e sono state impiegate una configurazione sperimentale e impostazioni del sistema simili nella Figura 3. È stata utilizzata istamina 40 nM come agonista e poi è stata esaminata la CRC utilizzando la pirilamina come antagonista.

    ANTAGONISMO in cellule H1 con Fura2

Tecnologia del kit per il calcio Fura-2 QBT

  • Meccanismo del kit del saggio

    Meccanismo del kit del saggio per il calcio Fura-2 QBT

    Il kit per il calcio Fura-2 QBT utilizza il Fura-2 AM, un colorante sensibile al calcio che viene assorbito nel citoplasma delle cellule durante l’incubazione; qui, i gruppi di bloccaggio lipofili vengono scissi con formazione di un colorante fluorescente carico negativamente che rimane all’interno della cellula. Dopo l’attivazione del target, il calcio intracellulare viene rilasciato e si lega al colorante, con conseguente aumento dell’intensità della fluorescenza. Questo kit utilizza una tecnologia di mascheramento extracellulare per bloccare la fluorescenza di fondo e aumentare la finestra del segnale del saggio, riducendo il numero di passaggi necessari.

    Variazione del segnale del flusso di calcio

    Variazione del segnale del flusso di calcio

    La lunghezza d’onda di eccitazione del Fura-2 legato al calcio è 340/510 nm, mentre quella della forma non legata è 380/510 nm. Dopo il flusso di calcio, la concentrazione del calcio nel citoplasma aumenta, provocando un incremento proporzionale dell’intensità della fluorescenza a 340/510 nm. Al contrario, l’intensità a 380/510 nm diminuisce di pari passo con la riduzione della concentrazione del colorante non legato. Attraverso il calcolo del rapporto tra le intensità della fluorescenza prodotte dall’eccitazione a due lunghezze d’onda, gli artefatti associati a una distribuzione non omogenea del colorante e alla variazione del numero di cellule vengono ridotti al minimo perché influiscono allo stesso modo su entrambe le misurazioni.

  • Variazione spettrale del colorante del calcio Fura-2 QBT quando legato al Ca2+

    Colorante del calcio Fura-2 QBT quando legato al Ca2+

    Le lunghezze d’onda di eccitazione del colorante del calcio Fura-2 QBT™ sono 340 nm e 380 nm, con emissione a 510 nm. Dopo il flusso di calcio, è possibile misurare le variazioni nella concentrazione del calcio intracellulare.

Opzioni per ordinare il kit per il calcio Fura-2 QBT

Kit per il calcio Fura-2 QBT

Kit di valutazione - PN: R6139

  • 1 piastra x 2 flaconcini ciascuno

#R6139

$164.00 USD

1

Kit di esame - PN: R8197

  • 1 piastra x 10 flaconcini + tampone del componente B

#R8197

$549.00 USD

1

Kit di materiale sfuso - PN: R8198

  • 10 piastre x 10 flaconcini

 

Compatibile con le piastre a 96 e 384 pozzetti.

#R8198

$3,666.00 USD

1

Risorse del kit per il calcio Fura-2 QBT