RISPOSTA ALLA COVID-19. Nel corso di questa pandemia siamo impegnati a sostenere la nostra comunità scientifica. Scopri di più

Biologia sintetica

  • Selezionate in maniera affidabile i cloni candidati nella biologia sintetica

Cos’è la biologia sintetica?

La biologia sintetica è un termine lato che si riferisce alla manipolazione di vie genetiche per sfruttare le potenzialità dei sistemi biologici esistenti in modi innovativi (spesso per fabbricare molecole o proteine). La biologia sintetica applica principi derivati dall’ingegneria, in particolare i cicli design-build-test-learn (progetta-costruisci-prova-impara), ai sistemi biologici. Utilizzando i flussi di lavoro ad alto rendimento, i biologi sintetici possono accelerare questo processo.

Prelievo delle colonie giuste

Per chi lavora nel campo della biologia sintetica, gli elementi biologici costitutivi vengono spesso generati a partire dai batteri. Per ingegnerizzare questi elementi costitutivi viene spesso utilizzato il processo design-build-test (progetta-costruisci-prova), che spesso richiede lo screening e il prelievo delle colonie l’interesse.

Tradizionalmente, il prelievo di colonie veniva eseguito manualmente mediante l’uso di pipette sterili, puntali, stuzzicadenti o anse di inoculazione in un processo lento e laborioso che richiedeva molto tempo. Di conseguenza, la ricerca nel campo della biologia sintetica può ottenere grandi benefici dalla flessibilità e dal rendimento offerti dai sistemi di prelievo automatizzati. I sistemi automatizzati di prelievo di colonie non rendono soltanto l’intero processo più veloce (permettendo di prelevare fino a 3.000 cloni all’ora), ma rendono anche i risultati più omogenei e affidabili, aumentando la qualità dei dati prodotti.

Di seguito sono indicati alcuni dei vantaggi del prelievo automatizzato di colonie per la biologia sintetica:

  • Permette di ottenere un maggior rendimento, riducendo al minimo il lavoro manuale
  • Assicura che il prelievo di colonie avvenga in maniera omogenea e obiettiva, al contrario del prelievo manuale soggettivo
  • Supporta un’ampia gamma di applicazioni diverse
  • Il tracciamento elettronico dei dati consente un controllo dati ben documentato

Un tipico flusso di lavoro con un sistema di prelievo di colonie microbiche

microbial-color-picker-workflow

Sistema di prelievo di colonie microbiche

I sistemi automatizzati di prelievo di colonie microbiche, come quelli della nostra serie QPix 400, offrono l’esclusiva opzione di rilevazione delle colonie e simultanea quantificazione dei marcatori fluorescenti in un passaggio di pre-screening prima del prelievo.

  • Prelievo accurato ed efficiente delle colonie mediante piedini organismo-specifici che massimizzano il trasferimento di materiale

  • Affidabile processo di sterilizzazione dei piedini per evitare la contaminazione crociata
  • Supporto di una varietà di applicazioni come il clonaggio ad alto rendimento, lo screening di librerie, l’ingegnerizzazione dei ceppi e l’editing mediante il sistema CRISPR

 

microbial-colony-picker

Il sistema QPix può essere integrato con altri componenti per il laboratorio come incubatori, sistemi di gestione dei liquidi e dispositivi robotici per ottenere una cella di lavoro totalmente automatizzata. Il nostro team di personalizzazione e automazione può adattare i sistemi di prelievo di colonie QPix e provvedere alla loro integrazione oppure può fornire un’API aperta e assistenza software per il processo di integrazione.

Sistemi di prelievo di colonie microbiche della serie QPix 400

microbial-colony-picker

Altre eccellenti risorse

Risorse per la biologia sintetica

Video e webinar

Suggerimenti per l’automazione delle applicazioni di clonaggio molecolare e ingegnerizzazione di ceppi

SynBioBeta - Tavola rotonda 2020 sul sistema QPix

SynBioBeta - Tavola rotonda 2020 sul sistema QPix

Personalizzazione e automazione

Personalizzazione e automazione

Analisi filogenetica metagenomica

Metagenomica sintetica: riconversione di informazioni digitali in dati biologici